News

Modena: tutor per cambiare raccolta

I nostri informatori ambientali a fianco di Gruppo Hera per guidare la città verso la riorganizzazione della raccolta rifiuti

Grande opportunità per la città di Modena per recuperare sempre più materiali riciclabili. È in corso, infatti, la riorganizzazione da parte del Gruppo Hera del servizio di ritiro dei rifiuti con l'obiettivo di migliorare la qualità e la quantità della raccolta differenziata di famiglie e aziende modenesi. Il cambiamento prevede, a supporto, un ricco calendario di attività informative e di distribuzione dei kit di raccolta rifiuti da parte dei tutor ambientali di La Lumaca che si concluderanno a luglio 2023. Vediamo cosa sta cambiando a Modena.

La riorganizzazione del servizio di raccolta della città di Modena è in corso dallo scorso settembre e prevede un percorso a tappe, quartiere dopo quartiere. Quando il passaggio di cambiamento sarà concluso, a luglio 2023, il centro storico, le aree foresi (campagna) e le zone artigianali e industriali della città potranno usufruire di un servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti per tutti i materiali. Le altre aree della città (frazioni e quartieri residenziali al di fuori del centro storico), invece, avranno un servizio di raccolta domiciliare unicamente per la carta e gli imballaggi in plastica, mentre per gli altri materiali resteranno i cassonetti stradali con un'importante novità. I contenitori per il rifiuto indifferenziato e per le potature, infatti, potranno essere aperti unicamente con la tessera "Carta Smeraldo" associata personalmente a ogni utenza.

I nostri informatori ambientali sono al lavoro, a bordo di mezzi elettrici, per consegnare a domicilio il kit di raccolta, composto dai contenitori, dal calendario e dalla Carta Smeraldo, utile oltre che per l'apertura dei cassonetti di indifferenziato e potature anche per le consegne dei rifiuti alle Stazioni Ecologiche Attrezzate della città. In alternativa, in caso di mancata consegna a domicilio del kit, tutti gli utenti possono andare alla Casa Smeraldo, il punto di distribuzione fisso presso la sede di Hera di via Razzaboni a Modena, attivo dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 19. Sono previsti, inoltre, punti informativi per la consegna del kit anche presso i principali appuntamenti pubblici modenesi, oltre che serate informative per la cittadinanza. In totale sono al momento attivi a Modena 40 tutor ambientali.

La raccolta domiciliare dei rifiuti, proposta in modo integrale o in tandem con cassonetti stradali che si aprono con tessera, consente di raccogliere una quantità di rifiuti maggiore e separata con più cura. Più differenziata, significa più materiali riciclati che diventeranno nuovi oggetti: un cambiamento sostanziale per il Pianeta.

Tuttavia, cambiare modo di raccogliere i rifiuti, noi lo sappiamo bene, è sempre una modifica delle abitudini quotidiane che può portare a qualche frizione, soprattutto in una fase inziale. Condividere con i cittadini le ragioni del cambiamento e creare un forte piano di comunicazione a supporto della riorganizzazione è certamente un buon investimento per ridurre o limitare nel tempo i comportamenti scorretti. In particolare, le azioni di comunicazione diretta, realizzata da informatori ambientali, consente ai cittadini di potersi confrontare direttamente con altre persone senza intermediazioni, ottenendo consigli, rassicurazioni e presa in carico di segnalazioni.

Per maggiori informazioni:

Scopri i tutor ambientali

18 ottobre 2022

Ho letto e do il consenso al trattamento dei dati personali (GDPR Privacy). Per consultare l'informativa collegarsi a: www.lalumaca.org/privacy

Siamo una società certificata secondo il Sistema di Gestione della Qualità UNI EN ISO 9001, il Sistema di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001, il Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro UNI EN ISO 45001, adottiamo il Modello 231 e ci è stato attribuito il Rating di legalità. Siamo orgogliosamente soci fondatori della Associazione per la RSI